Do it your makeup… Remover

Ciao fanciulle, 
oggi vi parlo di una ricettina semplice ma per me estremamente efficace e di grande soddisfazione: il mio struccante bifasico.
Ve l’avevo già presentato en passant nella rubrica di Misshaul “be bio: mi strucco facile” che trovate qui.
Premetto che di ricette sul web se ne trovano a iosa, più o meno valide, e ne ho provate diverse prima di approdare alla “mia versione” ma non ero pienamente soddisfatta. 
Il bello dello spignatto, come ho già avuto modo di dire, è che ti puoi costruire un prodotto su misura per le tue esigenze, quindi questo che vi propongo è la versione che va bene per chi come me ha occhi sensibili, chi si trucca quotidianamente con makeup più o meno elaborati, waterproof e non. 
Prima di farmelo in casa, e prima di trovare la giusta combinazione per me, ne ho provati davvero mille mila in commercio,  ma o non rimuovevano bene il trucco (a meno di energiche sfregate), o lasciavano sempre quel pochino di mascara che finiva con il macchiarmi l’asciugamano (odio!!!) o mi dava bruciore o fastidio agli occhi; l’unico con cui mi trovavo bene era il bifacil di Lancome ma, a botte di 29 euro ogni 125 ml che mi duravano si e no 2 mesi era diventato un po’ oneroso, motivo in più per essere felice di aver trovato la mia soluzione!
Ma veniamo al dunque: la ricetta
Olio di ricino 9
Tocoferolo 1
Oleolito di camomilla in riso 15
Plantapon 2
Colorante lipofilo qb
Idrolato di fiordaliso 30
Acqua 39.25
Glicerina 3
Xanthana 0,05
cosgard 0.7
Colorante idrofilo qb
PREPARAZIONE
In un bicchiere sciolgo la xanthana nella glicerina ed aggiungo l’acqua, l’idrolato ed il conservante
In un altro bicchiere miscelo tutti i miei oli ed aggiungo per ultima la miscela di tensioattivi
unisco le due fasi nel contenitore finale, agito e misuro il pH (con queste proporzioni di solito mi viene sempre 6/7 senza correzioni)
Nota sugli ingredienti:
L’acqua di fiordaliso puó essere sostituita con normale acqua distillata, ma mi piace usarla per le proprietà calmanti e disarrossanti che ha sugli occhi, in oltre ha una profumazione piacevole che mi evita di mettere profumo aggiunto nella mia formula minimizzando il rischio di irritazione (problema che avevo, ad esempio, con il bifasico di Yves Saint Laurent)
L’oleolito di camomilla puó essere sostituito anche con del normale olio di riso, ma lo utilizzo per poter avere gli effetti addolcenti della camomilla senza usare l’infuso che, in una formulazione, si ossida troppo velocemente rischiando di provocare danni inutili (Lola docet ne le basi dello spignatto)
L’olio di ricino è particolarmente indicato per rinforzare e lucidare le ciglia, in alternativa si potrebbe usare olio d’oliva ma per me lascia un odore decisamente troppo alimentare che si copre male anche aggiungendo profumazione
La Gomma Xanthana si può anche omettere, la aggiungo per gelificare un minimo l’acqua in modo da diminuire un po’ la schiuma quando si agita il prodotto
PLANTAPON (INCI: Sodium Cocoamphoacetat, Glycerin, Lauryl Glucosid, Sodium Cocoyl Glutamate, Sodium Lauryl Glucose Carboxylat.): è una miscela di tensioattivi già pronta all’uso, utilizzata al 2% mi permette di raggiungere una SAL (sostanza attiva lavante) pari a 6.6, adatta per i prodotti viso
Il colorante è pura estetica e poesia!
Io ho preso in un negozio di cake design il colorante alimentare lipofilo in polvere giallo-rosso e blu e sempre i tre colori primari nel colorante liquido, sempre alimentare, che ho preso al supermercato; con questi creo le combinazioni di colore che mi ispirano sul momento
Ecco il piccoletto come si presenta
MODO D’USO: agitare bene e mettere su un dischetto di cotone la quantità necessaria; poggiare il dischetto sull’occhio e attendere qualche secondo per permettere agli oli di sciogliere il makeup, dopodiché con un movimento verso il basso (verso le ciglia) rimuovere il trucco.
Così facendo con una o due passate tolgo tutto senza lasciare aloni o rimasugli, poi sciacquo il viso per rimuovere anche i residui di tensioattivi… e sono a posto!
Linky Party C'e' Crisi

9 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...