Biofficina Toscana, review siero finish anticrespo, la soluzione per capelli morbidi, lucidi e definiti

Ciao a tutti,
 
Oggi si parla di capelli, e di come avere chiome lucide e disciplinate grazie ad una delle nuove uscite Biofficina Toscana: il siero finish anticrespo.
 
 

Ma questo articolo contiene una novità per il blog, non leggerete infatti solo di me e della mia esperienza, ma leggerete anche le parole della mia amica Anna del blog acqua e olio.
 
Questo perché, Quando Nicola (It&social media manager Biofficina ndr) mi ha proposto di provare il prodotto, la mia risposta è stata: “grazie, ma non ho capelli crespi e non so se potrei dare un parere utile sull’efficacia del prodotto”
 
Ho proposto quindi di poterlo provare insieme ad Anna che ha un capello molto diverso dal mio, in modo da riportare due esperienze diverse che avrebbero sicuramente dato spunti interessanti per più utenti.
Anna ha un capello grosso, ne ha davvero tantissimi e tendenti al mosso; i miei invece, se mi seguite anche su you tube e Instagram li avrete visti bene: sottili, tendono ad appesantirsi facilmente e sono lisci quasi modello asiatico!
Vediamo quindi come è composto il siero Biofficina, in un secondo tempo parleremo insieme delle nostre esperienze di utilizzo.
 
 

Ingredienti
Aqua [Water], Glycerin, Propanediol, Solanum lycopersicum (Tomato) fruit extract*, Rosmarinus officinalis (Rosemary) leaf extract*, Urtica dioica (Nettle) leaf extract*, PCA glyceryl oleate, Betaine, Polyglyceryl-2 dipolyhydroxystearate, Guar hydroxypropyltrimonium chloride, Lauryl glucoside, Decyl glucoside, Dicaprylyl ether, Glyceryl oleate, Citric acid, Benzyl alcohol, Phenoxyethanol, Parfum [Fragrance], Linalool, Limonene, Hexyl cinnamal, Citronellol, Citral.
*da agricoltura biologica
Ci troviamo davanti ad un siero capelli finish ad effetto lucidante ed anticrespo che presenta una composizione ricca di sostanze funzionali fin dai primi ingredienti; dopo acqua glicerina e propanediol (questi ultimi utili per l’effetto umettante) troviamo subito Liquepom®, un esclusivo principio brevettato Estratto da bucce di pomodoro del litorale toscano (Azienda agricola la dispensa di campagna castagneto Carducci provincia di Livorno) ricco di licopene, polifenoli, vitamine, zuccheri, minerali ed altri antiossidanti naturali. Queste sostanze hanno proprietà idratanti, antiossidanti, restitutive e protettive ed aiuta a proteggere le chiome dai danni provocati da inquinamento ed agenti atmosferici
Estratti bio di ortica: ricco di clorofilla, sali minerali e vitamine, svolge una funzione normalizzante, remineralizzante e tonificante;
Estratto bio di rosmarino: ricco di diterpeni e flavonoidi, ha un’azione purificante e antiossidante
Dopo la parte strettamente “botanica” troviamo interessanti fattori utili all’effetto districante e lucidante; questa serie di attivi lavora rendendo le chiome nutrite disciplinate e ben districate in modo da contribuire all’effetto anticrespo (un capello ben nutrito e ricco di acqua reagisce meno all’azione elettrostatica che crea la antipatica nuvoletta di crespo): Guar hydroxypropyltrimonium chloride, Dicaprylyl ether,betaine, PCA glyceryl oleate, Betaine

Prima dei conservanti troviamo infine un mix di tensioattivi ed emulsionanti che servono a disciogliere le sostanze a base grassa nell’emulsione (Lauryl glucoside, Decyl glucoside, Dicaprylyl ether, Glyceryl oleate)
 

 
COME SI USA
la sua consistenza leggera permette di essere utilizzata sia su capelli tamponati prima dell’asciugatura che come finish a capelli asciutti da applicare anche nei giorni successivi; in entrambi i casi la pipetta dosatrice renderà facile gestire la quantità prodotto.
LA MIA ESPERIENZA:
Pensavo che questo prodotto non avrebbe fatto assolutamente al caso mio, in realtà l’effetto anticrespo è quasi una azione secondaria che si ottiene con l’utilizzo di questo siero! La sua texture leggera si è dimostrata ottima anche sui miei capelli sottili, non lasciando mai le ciocche appesantite.
 
Prevalentemente l’ho utilizzato a capelli lavati e ben tamponati, se rimane troppa acqua nei fusti infatti sui miei capelli il siero tende a scivolare e non svolgere la sua azione idratante; utilizzo una pipetta piena di prodotto (inteso come la quantità che la pipetta riesce a prelevare con un pump) che distribuisco poi sulle mezze lunghezze e le punte.
 
L’ho utilizzato spesso anche su mia figlia, che ha tanti capelli ma sempre sottili, per lei mi ha aiutato molto a compattare e lucidare la coda di cavallo che le faccio ogni mattina per andare a scuola, i capelli rimangono comunque leggeri ed il prodotto non stratifica sul capello che quindi non si opacizza e non diventa pesante.
È un prodotto che avevo sottovalutato, con l’utilizzo lo suggerirei tranquillamente anche a chi ha capelli sottili, che richiedono una maggior idratazione durante la giornata, penso ad esempio a chi sta molto all’aperto e che tiene i capelli esposti a sole vento e smog che opacizzano ed inaridiscono i capelli

La sua Profumazione è fresca, non invasiva con note verdi e delicatamente fruttate (da essenza conforme al disciplinare AIAB), si avverte durante l’applicazione ma non permane troppo sui capelli permettendo di indossare qualsiasi nota profumata si di vostro gradimento 
 
Qui si vede abbastanza bene la quantità che uso per i miei capelli e sorattutto potete vedere la leggerezza della texture che è quasi liquida, quindi facile da gestire
 
A questo punto vi lascio alle parole di Anna e alla sua esperienza con il siero finish anti crespo biofficina Toscana
 
“Come mi ero immaginata appena letta la scheda tecnica del prodotto mesi fa, questo siero mi è piaciuto molto, tanto da diventare un trattamento quotidiano basilare per la cura dei miei capelli. Vi spiego meglio: in questi mesi ho usato il prodotto nelle due modalità consigliate, quindi dopo il lavaggio sui capelli umidi prima di asciugarli e sui capelli asciutti dopo la piega, per donare nuova idratazione e lucidare i capelli.

Ebbene, mi è piaciuto come leave in dopo il lavaggio, ma lo trovo ancora più efficace se usato tutti i giorni anche sui capelli asciutti, dopo averli spazzolati, per idratarli, rinnovare la piega, lucidarli e profumarli, ma soprattutto proteggerli durante la giornata. Proprio come usate il vostro siero viso tutte le mattine, lo stesso può valere per i vostri capelli. Io ho visto la differenza usandolo con continuità, perché i capelli sembrano più sani, sono più morbidi e lucidi e posso anche evitare di metterli in piega dopo il lavaggio, si sistemano da soli 🙂 e questa è un’ottima cosa per una che non ha mai amato perdere tempo con i capelli.

Proprio per questo il siero di Biofficina è diventato un trattamento quotidiano a cui non rinuncio.

Inizialmente la confezione da 60 ml mi aveva spaventato, temendo che il prodotto sarebbe finito subito considerando la massa dei miei capelli, invece lo uso da questa estate e non è ancora finito. Io ne uso poco alla volta, circa poco più di un quarto di pipetta e lo applico su tutte le lunghezze. Basta e avanza, in questo modo non appesantisce i capelli ma li lascia morbidi e leggeri.”
Se volete leggere l’intero articolo e vedere le bellissime foto di Anna, vi rimando al suo blog che trovate QUI
Mi auguro che questa nuova versione di recensione possa accontentare i più, io mi sono divertita molto, ringrazio Anna per il confronto e la collaborazione e Biofficina per aver accettato la mia proposta
Biofficina Toscana
Siero finish anticrespo
Confezione da 60 ml con tappo contagocce
Euro 12,90

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...