Flash review: hyablueronic Antos

Ciao a tutti,

Oggi inauguro un format nuovo sul blog, per proporvi contenuti più snelli e facili da consultare al bisogno: le flash review

Cominciamo questa nuova rubrica parlando di un prodotto davvero interessante nella sua concezione: il siero hyablueronic di Antos cosmesi

Il nome è evocativo e già ci fa capire la funzionalità del prodotto, il disegno del mirtillo in etichetta lascia poi poco spazio alla mala interpretazione!

Infatti il siero hyablueronic Antos prende il nome dai suoi due principali attivi:

Acido ialuronico a tre pesi molecolari ed estratto di mirtillo concentrato al 20% (che dà il colore alla formulazione)

Dell’estratto di mirtillo ci basti sapere che è rinomato per le sue proprietà decongestionanti e antiossidanti, ottimo alleato quindi per proteggere la pelle e mantenerne la luminosità

L’acido ialuronico è presente in tre forme diverse, o meglio tre dimensioni diverse, in modo che le molecole più grosse rimangano in superficie per creare una sorta di barriera in grado di mantenere l’idratazione cutanea, mentre le molecole più piccole possano agire più in profondità per garantire una riserva idrica e un buon turgore alla pelle

La texture del siero hyablueronic di Antos è un gel fresco dall’altissima resa, permette di massaggiarlo sul viso assorbendosi in maniera comunque rapida

La profumazione è molto lieve e non rimane sulla pelle dopo l’applicazione

Queste sue caratteristiche lo rendono un siero molto versatile ed adatto a chiunque abbia bisogno di mantenere le buone riserve di idratazione della pelle e compensarle dove mancano, in poche parole una esigenza di tutti!

Se mi seguite sapete che seguo una routine strutturata di ispirazione koreana che prevede quindi la sovrapposizione di diversi prodotti e texture; anche per queste mie abitudini il siero hyablueronic Antos si inserisce perfettamente nella mia skincare perché non lascia residuo appiccicoso e mi permette di passare ai successivi step.

Io preferisco utilizzare sempre il siero sotto alla crema ma l’azienda suggerisce anche, in caso di pelli particolarmente grasse o che non tollerano texture più presenti sul viso, di utilizzarlo da solo

Abbiamo visto quindi le principali caratteristiche del prodotto, questa flash review si ferma qui, proprio per offrirvi una presentazione snella e veloce sul siero hyablueronic Antos cosmesi

Per me il siero è la chiave di volta che spesso è in grado di risolvere le problematiche che vediamo sulla nostra pelle, o magari aggiustare il tiro di una crema che non ci soddisfa

Quale è il vostro approccio a questa tipologia di prodotti?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...